RICCARDO STRUSANI - POST SLANT CURL BLOG

Ok lo ammetto sono “addicted” a questo show. Ma come si fa a non esserlo quando arrivano battute come “Pissing on the Welsh!” o “a redhead played a second fiddle to a magical englishman”. Non cercherò di convincere nessuno, ma questo genere di comicità non è fine a se stesso ma veicola informazioni serie e importanti.

— 2 settimane fa

Ottima idea per il lancio della nuova stagione dei Simpsons

— 2 settimane fa
Confidavo chiudessero con la 3 stagione una bella serie tv. Invece…

Video: catch up on the first three seasons of Homeland in ten minutes (major spoilers!) ——> http://tmto.es/B906O

Confidavo chiudessero con la 3 stagione una bella serie tv. Invece…

Video: catch up on the first three seasons of Homeland in ten minutes (major spoilers!) ——> http://tmto.es/B906O

— 3 settimane fa con 25 note

Quest’estate John Oliver ha dato il meglio di sè. Un mix tra giornalismo  satira parla di temi scottanti con arguzia. Questo è il pezzo migliore sulla sparatoria di Ferguson, ma vi invito a guardare anche gli altri (armamenti nucleari USA e FIFA)

— 3 settimane fa

Serie tv spettacolare. Dopo le ultime 2 puntate 8 e 9 supera in classifica ogni altro programma tv in onda al momento.

(Fonte: tmto.es, via rottentomatoes)

— 3 settimane fa con 58 note
#serie tv 
 nfloffseason:
Broncos WR Wes Welker has been suspended 4 games after testing positive for PED’s.
It’s alleged that he took Molly at the Kentucky Derby that had been cut with amphetamines.
This feels like it should be the oddest post I’ve ever done, but then I keep looking at that photo & I just… ¯\_(ツ)_/¯

 nfloffseason:

Broncos WR Wes Welker has been suspended 4 games after testing positive for PED’s.

It’s alleged that he took Molly at the Kentucky Derby that had been cut with amphetamines.

This feels like it should be the oddest post I’ve ever done, but then I keep looking at that photo & I just… ¯\_(ツ)_/¯

(Fonte: nfloffseason)

— 3 settimane fa con 114 note
Nei giorni scorsi un cittadino agratese ha chiesto su Facebook cosa stesse facendo il comune di Agrate per il contrasto alle mafie visto che non compariva nell’elenco dei soci di Avviso Pubblico.
Questa richiesta mi ha spiazzato, disorientato; la prima cosa che ho pensato e’ stata: “ma questo dove vive?”. Poi pero’ ho capito che il problema non e’ un’eventuale poca attenzione alla vita sociale di Agrate ma la mancata capacita’ di comunicare efficacemente il nostro lavoro. Quindi sotto sotto lo ringrazio per questa domanda perche’ mi permette di fare un riepilogo.
Rispondo, con il tempo necessario concesso dalle vacanze, non facendo un mero elenco poiche’ non sarebbe significativo ma riportando le parole, le sensazioni e i ricordi di quello che per me e’ la lotta alla mafia dell’Amministrazione di Agrate Brianza, focalizzandomi pero’ solamente sugli ultimi mesi.
Per prima cosa cito quelli che a mio avviso sono i due atti formali piu’ incisivi.
1- Carta di Pisa: proposta proprio da Avviso Pubblico, un codice virtuoso votato dal Consiglio Comunale presentata dalla scorsa amministrazione di Ezio Colombo il 7 Marzo 2013: “E la Carta di Pisa è proprio un testo che regola tutta una serie di eventi e situazioni sensibili o delicate, dal punto di vista della trasparenza e legalità, legate all’esperienza amministrativa: si trattano le situazioni che rappresentano conflitto d’interessi, si vietano regalie, clientelismo e cumulo di cariche politiche o interferenti con l’attività amministrativa; vengono normati il finanziamento dell’attività politica e gli strumenti per il confronto democratico e per la partecipazione dei cittadini all’attività del comune; sono regolate le nomine in enti, consorzi e società pubbliche e partecipate, i rapporti con i mezzi di comunicazione e con l’autorità giudiziaria.”
2- Approvazione del Codice di comportamento dei dipendenti del comune di Agrate Brianza con deliberazione della Giunta Comunale nr. 196 del 12.12.2013 reperibile sul sito del nostro Comune.
Accanto a questi una serie di iniziative culturali e non proprio a sostegno della legalita’; come la consegna della costituzione a neo diciotteni dove si parla quasi esclusivamente di legalita’ e lo abbiamo fatto con figure importanti quali Alessandra Dolci, Nando dalla Chiesa e Umberto Ambrosoli. Proprio con quest’ultimo il 19 maggio 2013 abbiamo intitolato un parco giochi proprio a Falcone e Borsellino. “All’inaugurazione, Umberto Ambrosoli ha giustamente fatto notare quanto importante fosse la scelta di intitolare un parco, un luogo di aggregazione per famiglie, ai due magistrati che morirono per aver dichiarato guerra alla mafia: affinché sia di testimonianza, anche per le generazioni future, del  riconoscimento che la nostra comunità deve a persone come loro, perché le loro vite siano d’esempio per tutti noi, perché gli amministratori tengano sempre ben a mente che la mafia si combatte quotidianamente, con l’educazione nelle scuole, con le iniziative e le intitolazioni, con il controllo minuzioso e assiduo sugli appalti pubblici.”
Per non dilungarmi daro’ meno enfasi a cose importanti come la sezione in biblioteca, la sala “Peppino Impastato” al Sule’, la presenza ai funerali di Lea Garofalo e gli incontri aperti al pubblico con importanti esponenti delle istutizioni. Sicuramente ho dimenticato qualcosa e me ne scuso con chi ci ha creduto e lo ha proposto. 

Per questo mi annichilisce la richiesta di un nostro concittadino in cui viene scritto: “perché non basta che combattano questo flagello, solo magistrati e forze dell’ordine ma, occorre una risposta corale”.
Una frase di questo tipo significa solo una cosa, che questa persona non ha la percezione che il comune di Agrate Brianza sia in prima linea nella lotta alla mafia e la colpa e’ tutta nostra, risiede nella nostra poca capacita’ di far permeare la nostra azione, peraltro efficace, di contrasto al malaffare. A prescindere dall’attenzione o dalle provocazioni dei cittadini dobbiamo infondere la certezza che noi ci siamo e a questa battaglia partecipiamo attivamente.

Il primo proposito quindi per la ripresa dei lavori e’ quello di rendere consci i nostri concittadini di tutte le cose che facciamo e fare in modo che le informaizoni raggiungano la piu’ vasta platea di persone.
I “virgolettati” sono ripresi dagli interventi di Margherita Brambilla capogruppo di Insieme per Agrate nella scorsa legislatura.

Nei giorni scorsi un cittadino agratese ha chiesto su Facebook cosa stesse facendo il comune di Agrate per il contrasto alle mafie visto che non compariva nell’elenco dei soci di Avviso Pubblico.
Questa richiesta mi ha spiazzato, disorientato; la prima cosa che ho pensato e’ stata: “ma questo dove vive?”. Poi pero’ ho capito che il problema non e’ un’eventuale poca attenzione alla vita sociale di Agrate ma la mancata capacita’ di comunicare efficacemente il nostro lavoro. Quindi sotto sotto lo ringrazio per questa domanda perche’ mi permette di fare un riepilogo.
Rispondo, con il tempo necessario concesso dalle vacanze, non facendo un mero elenco poiche’ non sarebbe significativo ma riportando le parole, le sensazioni e i ricordi di quello che per me e’ la lotta alla mafia dell’Amministrazione di Agrate Brianza, focalizzandomi pero’ solamente sugli ultimi mesi.
Per prima cosa cito quelli che a mio avviso sono i due atti formali piu’ incisivi.
1- Carta di Pisa: proposta proprio da Avviso Pubblico, un codice virtuoso votato dal Consiglio Comunale presentata dalla scorsa amministrazione di Ezio Colombo il 7 Marzo 2013: “E la Carta di Pisa è proprio un testo che regola tutta una serie di eventi e situazioni sensibili o delicate, dal punto di vista della trasparenza e legalità, legate all’esperienza amministrativa: si trattano le situazioni che rappresentano conflitto d’interessi, si vietano regalie, clientelismo e cumulo di cariche politiche o interferenti con l’attività amministrativa; vengono normati il finanziamento dell’attività politica e gli strumenti per il confronto democratico e per la partecipazione dei cittadini all’attività del comune; sono regolate le nomine in enti, consorzi e società pubbliche e partecipate, i rapporti con i mezzi di comunicazione e con l’autorità giudiziaria.”
2- Approvazione del Codice di comportamento dei dipendenti del comune di Agrate Brianza con deliberazione della Giunta Comunale nr. 196 del 12.12.2013 reperibile sul sito del nostro Comune.

Accanto a questi una serie di iniziative culturali e non proprio a sostegno della legalita’; come la consegna della costituzione a neo diciotteni dove si parla quasi esclusivamente di legalita’ e lo abbiamo fatto con figure importanti quali Alessandra Dolci, Nando dalla Chiesa e Umberto Ambrosoli. Proprio con quest’ultimo il 19 maggio 2013 abbiamo intitolato un parco giochi proprio a Falcone e Borsellino. “All’inaugurazione, Umberto Ambrosoli ha giustamente fatto notare quanto importante fosse la scelta di intitolare un parco, un luogo di aggregazione per famiglie, ai due magistrati che morirono per aver dichiarato guerra alla mafia: affinché sia di testimonianza, anche per le generazioni future, del riconoscimento che la nostra comunità deve a persone come loro, perché le loro vite siano d’esempio per tutti noi, perché gli amministratori tengano sempre ben a mente che la mafia si combatte quotidianamente, con l’educazione nelle scuole, con le iniziative e le intitolazioni, con il controllo minuzioso e assiduo sugli appalti pubblici.”

Per non dilungarmi daro’ meno enfasi a cose importanti come la sezione in biblioteca, la sala “Peppino Impastato” al Sule’, la presenza ai funerali di Lea Garofalo e gli incontri aperti al pubblico con importanti esponenti delle istutizioni. Sicuramente ho dimenticato qualcosa e me ne scuso con chi ci ha creduto e lo ha proposto.

Per questo mi annichilisce la richiesta di un nostro concittadino in cui viene scritto: “perché non basta che combattano questo flagello, solo magistrati e forze dell’ordine ma, occorre una risposta corale”.
Una frase di questo tipo significa solo una cosa, che questa persona non ha la percezione che il comune di Agrate Brianza sia in prima linea nella lotta alla mafia e la colpa e’ tutta nostra, risiede nella nostra poca capacita’ di far permeare la nostra azione, peraltro efficace, di contrasto al malaffare. A prescindere dall’attenzione o dalle provocazioni dei cittadini dobbiamo infondere la certezza che noi ci siamo e a questa battaglia partecipiamo attivamente.

Il primo proposito quindi per la ripresa dei lavori e’ quello di rendere consci i nostri concittadini di tutte le cose che facciamo e fare in modo che le informaizoni raggiungano la piu’ vasta platea di persone.

I “virgolettati” sono ripresi dagli interventi di Margherita Brambilla capogruppo di Insieme per Agrate nella scorsa legislatura.

— 4 settimane fa
#insieme per agrare  #agrate  #Politica 

The clones sneaking into other tv-shows

X i fan di orphan black

(Fonte: tinakris, via rottentomatoes)

— 1 mese fa con 2164 note
lapausacaffe:

LEGGI tutte le altre nel nuovo post:  http://bit.ly/YouporgasNO#satira #umorismo #comicità #battute #barzellette #lol #risate #divertente #notizie #attualità #denti #fatina #india

Bella…. concordato preventivo

lapausacaffe:

LEGGI tutte le altre nel nuovo post: http://bit.ly/YouporgasNO

#satira #umorismo #comicità #battute #barzellette #lol #risate #divertente #notizie #attualità #denti #fatina #india

Bella…. concordato preventivo

— 1 mese fa con 1 nota
lapausacaffe:

Leggi tutto su: http://bit.ly/ArrestoZy !#Satira #Umorismo #risate #battute #barzellette #LoL  #cinema #stallone #rambo5

Una lotta che speriamo vinca.

lapausacaffe:

Leggi tutto su: http://bit.ly/ArrestoZy !

#Satira #Umorismo #risate #battute #barzellette #LoL #cinema #stallone #rambo5

Una lotta che speriamo vinca.

— 3 mesi fa con 3 note
E se denunciassi un corrotto? →

Campagna di Riparte il futuro a protezione di chi denuncia un episodio di corruzione.

— 3 mesi fa
DISCORSO DI APERTURA:
Colgo l’occasione della prima seduta del consiglio comunale per porgere il mio saluto e quello del gruppo consiliare di Insieme per Agrate ai tutti i membri di questa istituzione: 17 cittadini chiamati ad amministrare Agrate Brianza per i prossimi 5 anni. Il mio augurio a tutti noi è che si possa collaborare attivamente per perseguire l’interesse della nostra comunità, in un clima sereno e di reciproco rispetto pur nella diversità delle idee e delle proposte.

Il confronto elettorale ha visto affermarsi in modo netto, 55,55% dei consensi, la Lista Civica Insieme per Agrate e il suo candidato Sindaco Ezio Colombo; registra inoltre la sconfitta netta della Lista Agrate Viva che ritenevamo nostri diretti concorrenti poiché composta di tutti i partiti e forze politiche di centrodestra.

Non è mia intenzione fare un’analisi del voto o entrare nel dibattito e nelle polemiche in corso nelle e tra le altre Liste. Voglio soffermarmi su quelle che a mio avviso sono le ragioni del nostro successo elettorale.

Un dato emerge molto chiaramente: il risultato della nostra Lista Civica, va ben al di la del consenso ottenuto dai partiti del centro sinistra alle elezioni europee. Questo evidenzia, ancora una volta, la forza della nostra esperienza politica, il profondo radicamento nel territorio, la capacità di esprimere un progetto politico costruito sull’idea di bene comune e non l’essere dipendente dalle dinamiche nazionali.   

Insieme per Agrate ha vinto perché i cittadini agratesi:

·       Hanno riconosciuto la serietà del nostro lavoro e il nostro impegno amministrativo in questi cinque anni di crisi economica.

·       Hanno riscontrato gli sforzi prodotti per dare risposte e soluzioni concrete ai problemi del nostro paese e dei suoi abitanti.

·       Hanno apprezzato l’impegno degli amministratori a essere a servizio dei cittadini, e concedetemi di usare le parole del Sindaco Ezio Colombo, a essere sempre presenti “mettendoci la faccia”.

Abbiamo vinto perché abbiamo presentato un progetto per Agrate  credibile costruito insieme ai cittadini. Gli elettori ci hanno premiato per quanto abbiamo realizzato sinora, per le proposte e per gli uomini e le donne che hanno accolto e deciso di portare avanti questo programma.

Iniziamo questo quinquennio con una squadra fortemente rinnovata che non rinuncia all’esperienza amministrativa, alla voglia di innovazione della classe dirigente e che coinvolge le nuove generazioni. Una squadra forte coesa nel condividere i principi e gli obiettivi base del nostro impegno:

-         Aiutare le fasce sociali più deboli

-         Rendere la vita dignitosa a tutti garantendo i diritti fondamentali.

-         Educare alla legalità partendo dal nostro buon esempio.

-         Prendersi cura del territorio, dell’ambiente e delle persone, operando per uno sviluppo sostenibile.

-         Diffondere la cultura e i valori dello sport.

-         Facilitare l’interazione tra cittadino e amministrazione comunale.

Al sindaco Ezio Colombo spetta anche in questa legislatura l’onere di guidare una giunta composta di donne e uomini di grande valore e di grandi capacità; una squadra che saprà sicuramente essere all’altezza della sfida che l’attende.

Il gruppo consiliare e i membri della nostra lista civica saranno impegnati al vostro fianco con passione ed entusiasmo per realizzare il programma costruito insieme ai nostri concittadini.

A tutti voi, a tutti noi, a tutto il consiglio comunale, l’augurio di un buon lavoro.

DISCORSO DI APERTURA:
Colgo l’occasione della prima seduta del consiglio comunale per porgere il mio saluto e quello del gruppo consiliare di Insieme per Agrate ai tutti i membri di questa istituzione: 17 cittadini chiamati ad amministrare Agrate Brianza per i prossimi 5 anni. Il mio augurio a tutti noi è che si possa collaborare attivamente per perseguire l’interesse della nostra comunità, in un clima sereno e di reciproco rispetto pur nella diversità delle idee e delle proposte.

Il confronto elettorale ha visto affermarsi in modo netto, 55,55% dei consensi, la Lista Civica Insieme per Agrate e il suo candidato Sindaco Ezio Colombo; registra inoltre la sconfitta netta della Lista Agrate Viva che ritenevamo nostri diretti concorrenti poiché composta di tutti i partiti e forze politiche di centrodestra.

Non è mia intenzione fare un’analisi del voto o entrare nel dibattito e nelle polemiche in corso nelle e tra le altre Liste. Voglio soffermarmi su quelle che a mio avviso sono le ragioni del nostro successo elettorale.

Un dato emerge molto chiaramente: il risultato della nostra Lista Civica, va ben al di la del consenso ottenuto dai partiti del centro sinistra alle elezioni europee. Questo evidenzia, ancora una volta, la forza della nostra esperienza politica, il profondo radicamento nel territorio, la capacità di esprimere un progetto politico costruito sull’idea di bene comune e non l’essere dipendente dalle dinamiche nazionali.   

Insieme per Agrate ha vinto perché i cittadini agratesi:

·       Hanno riconosciuto la serietà del nostro lavoro e il nostro impegno amministrativo in questi cinque anni di crisi economica.

·       Hanno riscontrato gli sforzi prodotti per dare risposte e soluzioni concrete ai problemi del nostro paese e dei suoi abitanti.

·       Hanno apprezzato l’impegno degli amministratori a essere a servizio dei cittadini, e concedetemi di usare le parole del Sindaco Ezio Colombo, a essere sempre presenti “mettendoci la faccia”.

Abbiamo vinto perché abbiamo presentato un progetto per Agrate  credibile costruito insieme ai cittadini. Gli elettori ci hanno premiato per quanto abbiamo realizzato sinora, per le proposte e per gli uomini e le donne che hanno accolto e deciso di portare avanti questo programma.

Iniziamo questo quinquennio con una squadra fortemente rinnovata che non rinuncia all’esperienza amministrativa, alla voglia di innovazione della classe dirigente e che coinvolge le nuove generazioni. Una squadra forte coesa nel condividere i principi e gli obiettivi base del nostro impegno:

-         Aiutare le fasce sociali più deboli

-         Rendere la vita dignitosa a tutti garantendo i diritti fondamentali.

-         Educare alla legalità partendo dal nostro buon esempio.

-         Prendersi cura del territorio, dell’ambiente e delle persone, operando per uno sviluppo sostenibile.

-         Diffondere la cultura e i valori dello sport.

-         Facilitare l’interazione tra cittadino e amministrazione comunale.

Al sindaco Ezio Colombo spetta anche in questa legislatura l’onere di guidare una giunta composta di donne e uomini di grande valore e di grandi capacità; una squadra che saprà sicuramente essere all’altezza della sfida che l’attende.

Il gruppo consiliare e i membri della nostra lista civica saranno impegnati al vostro fianco con passione ed entusiasmo per realizzare il programma costruito insieme ai nostri concittadini.

A tutti voi, a tutti noi, a tutto il consiglio comunale, l’augurio di un buon lavoro.

— 3 mesi fa con 1 nota
quarant’anni.

quarant’anni e sentirli tutti. pesanti, cattivi e muti.

(piazza della loggia - 28/05/1974)

(Fonte: anonpeggioredelmondo)

— 4 mesi fa con 19 note